BEN-ESSERE CON IL TRAINING AUTOGENO

“Non ce la faccio più!” “Mi sento bloccato” “Mi sento sempre nervoso” “Non riesco mai a staccare e dormo male”.

Se ti riconosci in queste frasi e ti senti oppresso da tutti gli impegni della vita quotidiana, è probabile che tu ti senta sempre stanco e abbattuto. E’ possibile che tu goda di ottima salute, tutti gli esami medici siano nella norma, eppure senti che qualcosa non va. Cosa succede allora? Potrebbe trattarsi di “malattia del manager”.


LA “MALATTIA DEL MANAGER”



Agli inizi degli anni ’50 si è iniziato a usare il termine “distonia vegetativa” (G. Eberlein, Il libro del Training Autogeno), che descriveva una compromissione del benessere psicofisico dovuta a una condizione di stress cronico e che è stata presto messa in rapporto con la nota “malattia del manager”.

Quali sono i sintomi dello stress cronico?

  • stanchezza prolungata

  • facile irritabilità

  • insonnia

  • disturbi digestivi

  • tachicardia

  • persistente mal di testa

  • pressione alta

  • lombalgia

  • indebolimento del sistema immunitario

Non è necessario essere un manager di una grande azienda per avvertire tale malessere: tutti noi, nel nostro quotidiano siamo manager della nostra vita, spesso sotto pressione, che devono pensare a come essere sempre più efficaci e veloci sul posto di lavoro, come incastrare tutti gli impegni lavorativi e personali e come soddisfare le richieste di mariti, mogli e figli. Questo non fa altro che renderci continuamente proiettati nel futuro o bloccati nel passato, distogliendoci dal momento presente e facendoci disconnettere dal nostro corpo e dalla nostra mente. In questo modo siamo nervosi o arrabbiati e magari non capiamo neanche il perché, oppure sappiamo il motivo ma ci trasciniamo dietro le spiacevoli sensazioni fisiche e psicologiche che questo comporta.

L’essere costantemente connessi grazie alla tecnologia, ma costantemente disconnessi da n


oi e dal “qui e ora” non fa altro che provocare una crescente sensazione di pressione e di tensione, che non ci permette di dormire bene o ci lascia la sensazione di non essere perfettamente lucidi e concentrati. Cosa possiamo fare, allora?


…BASTANO 15 MINUTI

Cosa fare quando tutti questi impegni e pensieri diventano sempre più pressanti e opprimenti? Cosa fare quando abbiamo la sensazione di scoppiare e di non farcela più? Possiamo dedicarci 15 minuti! Per quanto le nostre giornate possano essere frenetiche, tutti noi abbiamo la possibilità di ritagliarci un piccolo momento per riconnetterci con il nostro corpo e la nostra mente attraverso il TRAINING AUTOGENO. Si tratta di una tecnica di rilassamento, ideata dallo psichiatra tedesco I.H. Schultz, con numerosissime applicazioni cliniche, grazie ai sui noti effetti benefici, tra i quali:

  • Riduzione dell’ansia

  • Miglioramento dei sintomi psicosomatici

  • Miglioramento del sonno

  • Aumento della concentrazione

  • Diminuzione di pensieri rimuginativi

  • Stabilizzazione dell’umore

  • Normalizzazione del battito cardiaco e della pressione sanguigna



Molti sono gli studi che evidenziano il collegamento tra mente e corpo e, come afferma il ricercatore V.C. Giampapa (Università di Newark, New Jersey), quello che apprendiamo modifica il nostro modo di pensare, che, a sua volta, cambia le nostre abitudini, le quali modificano il nostro stile di vita, il quale cambia i nostri geni. Dunque, il nostro stile di vita influisce profondamente sulla nostra salute psicofisica; per tanto apprendere uno strumento che ci permetta di contrastare gli effetti negativi dello stress cronico è più che necessario. Il training autogeno è una tecnica che si apprende in 6 sedute e che poi diventa uno strumento personale, da usare in modo autonomo e da portare sempre con te.

Impara ad essere la tua nuova fonte di ben-essere!

#trainingautogeno #tecnichedirilassamento #disturbidelsonno #gestionestress #disturbidellumore #depressione #ansia #padova